SISTEMA TESSERA SANITARIA

 

ANCHE LE SPESE VETERINARIE NEL 730 PRECOMPILATO

Hanno telefonato all’Ordine numerosi veterinari, per chiedere il rilascio delle credenziali a seguito del nuovo Decreto che annovera anche i Medici Veterinari fra i “soggetti tenuti alla trasmissione al Sistema Tessera Sanitaria, dei dati relativi alle spese sanitarie e alle spese veterinarie, ai fini dell'elaborazione della dichiarazione dei redditi precompilata(Decreto 1 settembre 2016 del Ministero delle Finanze pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale SG n. 214 del 13 settembre).

Vi giriamo le notizie di cui siamo venuti a conoscenza, chiedendovi di inoltrarle ai vostri commercialisti:

 

ATTIVAZIONE PROCEDURA RICHIESTA CREDENZIALI AL  SISTEMA TESSERA SANITARIA

da email FNOVI del 03/10/16 e Settimana Veterinaria n. 975/settembre 2016

Si informa che alla pagina www.fnovi.it/node/46204 del portale sono state pubblicate ulteriori informazioni per la procedura di richiesta delle credenziali al Sistema Tessera Sanitaria. Nella notizia sono riassunte tutte le informazioni attualmente note, oltre al riassunto delle operazioni da effettuare da parte dei soggetti tenuti all'invio dei dati fiscali delle prestazioni erogate ai proprietari degli animali da compagnia e da attività sportive:

ATTIVO IL SISTEMA TS PER LA RICHIESTA DI CREDENZIALI

Si informa che è stata attivata la procedura per la richiesta di credenziali per l'accesso al Sistema Tessera Sanitaria da parte dei veterinari iscritti all'Albo. Rammentando che è disponibile il numero verde 800.030070 si elencano alcuni punti per riassumere i soggetti tenuti alla richiesta e facilitare la procedura.

Soggetti obbligati all’adempimento:
• i medici veterinari iscritti all’OMV e possessori di partita iva, che svolgano attività veterinarie fatturate alle PERSONE FISICHE proprietari di animali da compagnia o da attività sportive ai sensi del Decreto del Ministero delle finanze 6 giugno 2001, n. 289
(gli animali legalmente detenuti a scopo di compagnia o per la pratica sportiva, esclusi gli

animali d’allevamento).
• le Strutture Medico Veterinarie che svolgono attività fatturate alle PERSONE FISICHE le credenziali saranno richieste dal direttore sanitario o dal legale rappresentante se veterinario iscritto all’Ordine.
Prestazioni per le quali deve essere effettuato l’invio dei dati al STS:

sono solo quelle SANITARIE. Pertanto un professionista che effettua con Partita Iva solo prestazioni non sanitarie (per esempio attività di formazione) non sarà tenuto ad alcun obbligo di invio dei dati al STS. Così come un professionista che svolge prestazioni di natura “mista” ovvero prestazioni sanitarie e non sanitarie sarà obbligato ad effettuare esclusivamente l’invio dei dati inerenti l’attività di natura sanitaria (art. 1 comma 1decreto del 1.9.2016)
Attenzione: la cessione del farmaco rientra nelle prestazioni sanitarie, non è vendita del farmaco.
Soggetti per i quali deve essere effettuato l’invio dei dati
I soggetti per i quali deve essere effettuato l’invio sono esclusivamente le PERSONE FISICHE. Pertanto se un professionista effettua prestazioni sanitarie nei confronti di soggetti diversi dalle persone fisiche (per esempio collaborazione con altri veterinari, strutture medico veterinarie, enti privati e/o pubblici ecc.) non è tenuto ad alcun obbligo di invio dei dati al STS. Un professionista che effettua prestazioni sanitarie nei confronti sia di persone fisiche che di soggetti diversi dalle persone fisiche, sarà obbligato all’invio dei soli dati sanitari riferiti alle persone fisiche. L’Agenzia delle Entrate infatti raccoglierà i dati trasmessi dai professionisti e li metterà a disposizione di tutti i contribuenti, anche di quelli che non hanno i requisiti per predisporre la dichiarazione 730 (art. 1 comma 1 Decreto 1.9.2016).

La detrazione d’imposta rimane al 19%, con franchigia di 129,11 euro, e un massimo di spesa coperta pari a 387,34 euro.
L’accesso al STS è da effettuare entro il 31 ottobre 2016 al fine di ricevere le credenziali per la trasmissione dei dati fiscali entro il 31 gennaio 2017. Per farlo è necessario seguire una procedura di auto-accreditamento sull’Area di registrazione del portale (http://sistemats1.sanita.finanze.it/wps/portal) che prevede l’inserimento dei seguenti dati identificativi:
• numero di partita Iva del soggetto FISCALE che eroga la prestazione medico veterinaria
• codice fiscale DEL MEDICO VETERINARIO (singolo professionista, direttore sanitario, legale rappresentante);
• numero di tessera sanitaria del veterinario di cui viene inserito il codice fiscale;
• data di scadenza della tessera sanitaria;
• indirizzo della casella di Posta Elettronica Certificata coincidente con quello presente nell’Albo dell’Ordine di iscrizione del soggetto che richiede le credenziali;
• numero d’iscrizione all’Albo;
• data di iscrizione nel formato gg/mm/anno.
Ricevuta la richiesta di accreditamento, il portale Sistemats.it verificherà la corrispondenza dei dati forniti con quelli presenti nell’Albo professionale e in caso di esito positivo compare una schermata informativa: Richiesta correttamente acquisita con protocollo *** All'indirizzo di posta elettronica indicato dal richiedente, il Sistema TS fornirà ulteriori informazioni per procedere nel flusso di accreditamento. Il sistema invia alla casella di Posta Elettronica Certificata la conferma della ricezione dei dati con l’attribuzione del numero di protocollo:
Gent.le *** ***, Ai fini dell'adempimento relativo alla trasmissione telematica dei dati di spesa sanitaria per la precompilazione della dichiarazione dei redditi dei cittadini, La informiamo che la sua richiesta di registrazione su Sistema TS, effettuata in data (03/10/2016 alle ore 17:37:08), è stata protocollata con numero ***. Con successive notifiche Le comunicheremo l'esito della richiesta.
Le credenziali consistono in un codice identificativo e una password per accedere ai servizi del sistema.
Procedura schematizzata:
accedere al portale www.sistemats.it
Selezionare: 730 - spese sanitarie – Trasmissione telematica dei dati da parte di ulteriori soggetti previsti del decreto 01/09/2016
In alternativa da questo link: http://sistemats1.sanita.finanze.it/wps/content/portale_tessera_sanitaria/sts_sanita/home/news/20092016+730+spese+sanitarie

selezionare: 730 - Spese sanitarie Scorrere sino a fine pagina e selezionare: registrazione/accreditamento al Sistema TS
registrazione per la richieste delle credenziali del sistema TS
tipologia del richiedente nel menù a tendina – iscritti agli albi professionali dei veterinari – conferma e procedere all'inserimento dei dati come indicato più sopra.

Allegati: http://www.fnovi.it/modules/file/icons/image-x-generic.pngsistema TS.jpg

 

da Newsletter FNOVI n. 31 e Notizie ANMVI del 14/09/16:

Viene definitivamente introdotta e disciplinata la trasmissione telematica delle spese veterinarie sostenute dalle persone fisiche a far data dal 1 gennaio 2016: ai fini dell’elaborazione della dichiarazione dei redditi da parte dell'Agenzia delle Entrate, gli iscritti agli Albi professionali dei veterinari invieranno al Sistema Tessera Sanitaria i dati delle spese veterinarie sostenute dalle persone fisiche con riguardo alle tipologie di animali individuate dal decreto del Ministero delle finanze 6 giugno 2001, n. 289, vale a dire gli animali legalmente detenuti a scopo di compagnia o per la pratica sportiva (animali d'allevamento esclusi). La detrazione d'imposta è del 19%.

Le modalità della trasmissione saranno illustrate con successivi provvedimenti attuativi.

Per le finalità di cui al Decreto in commento, la FNOVI renderà disponibile al Sistema Tessera Sanitaria l’elenco dei veterinari iscritti agli Albi professionali.

Dal 1 gennaio 2016- L'Agenzia delle entrate rende disponibile telematicamente, entro il 15 aprile di ciascun anno, la dichiarazione precompilata relativa ai redditi prodotti nell'anno precedente (che puo' essere accettata o modificata). Il nuovo decreto del Ministero delle Finanze prevede l'invio al Sistema Tessera Sanitaria delle spese veterinarie sostenute dal 1 gennaio di quest'anno. Il Sistema coinvolge già i medici, gli odontoiatri e i farmacisti.
Come funziona- Le modalita' operative per la trasmissione telematica dei dati saranno stabilite con decreto del Ministero dell'economia e delle finanze.
Per quanto riguarda le modalita' tecniche di utilizzo dei dati -ai fini della elaborazione della dichiarazione dei redditi precompilata- queste verranno stabilite con provvedimento del direttore dell'Agenzia delle entrate, sentita l'Autorita' garante per la protezione dei dati personali.
Elenco dei Medici Veterinari- Sarà la FNOVI a dover "rendere disponibili" al Sistema Tessera Sanitaria gli elenchi dei Medici Veterinari.

 

AGENZIA DELLE ENTRATE: SPESE VETERINARIE NEL 730 PRECOMPILATO: PRIME ISTRUZIONI

da AnmviOggi del 15/09/16

Con il provvedimento del 15 settembre (Modalità tecniche di utilizzo ai fini della elaborazione della dichiarazione dei redditi precompilata dei dati delle spese sanitarie e delle spese veterinarie comunicate, a decorrere dall’anno d’imposta 2016, ai sensi degli articoli 1 e 2 del decreto del Ministro dell’economia e delle finanze 1° settembre 2016), l'Agenzia delle Entrate emana il primo atto operativo del DM 1 settembre 2016, con il quale anche le spese veterinarie entrano nel 730 precompilato. L'Agenzia ha definito le modalità tecniche di utilizzo dei dati, da parte delle Entrate stesse, per elaborare la dichiarazione dei redditi precompilata comprensiva delle spese veterinarie. Il provvedimento disciplina i flussi tra il Sistema Tessera Sanitaria e l'Agenzia stessa.
Dal Sistema Tessera Sanitaria all'Agenzia delle Entrate-
Dall’anno d’imposta 2016, per approntare la dichiarazione dei redditi precompilata (che in Italia ha fatto il suo debutto con il decreto legislativo 21 novembre 2014, n. 175), il Sistema Tessera Sanitaria- dal 1 marzo di ciascun anno successivo al periodo d’imposta di riferimento (quindi dal 1 marzo 2017 per le spese veterinarie del 2016), metterà a disposizione dell’Agenzia delle entrate i dati relativi alle spese veterinarie sostenute da "persone fisiche" e riguardanti le tipologie di animali individuate dal decreto del Ministero delle finanze 6 giugno 2001, n. 289, vale a dire animali legalmente detenuti a scopo di affezione-compagnia.
I dati forniti dal Sistema Tessera Sanitaria all'Agenzia delle Entrate - Saranno quelli attestati da ricevute di pagamento e fatture relative alle spese veterinarie sostenute. Per ciascuna spesa:

- codice fiscale del contribuente;
- codice fiscale o partita IVA e cognome e nome o denominazione del Medico Veterinario
- data del documento fiscale che attesta la spesa;
- tipologia della spesa;
- importo della spesa.
Accesso ai dati relativi alle spese veterinarie e dei codici fiscali dei contribuenti- L’Agenzia delle entrate accede ai dati delle spese veterinarie avvalendosi di servizi di cooperazione informatica presenti nel Sistema Tessera Sanitaria; un sistema automatico di "web service massivo" gestisce la lista dei codici fiscali dei contribuenti interessati dalla dichiarazione precompilata.
Cosa vedrà il contribuente- Accedendo alla propria dichiarazione precompilata, il contribuente/proprietario visualizza il totale delle spese veterinarie. Le relative informazioni potranno essere richieste anche ai Centri di Assistenza Fiscale (CAF) o al commercialista se abilitato alla funzione oppure agli stessi uffici delle Entrate incaricati di fornire assistenza ai contribuenti. Eventuali rimborsi fiscali già riconosciuti negli anni precedenti sono inseriti nella dichiarazione precompilata fra i redditi assoggettati a tassazione separata. Se la spesa veterinaria oggetto del rimborso non è stata portata in detrazione nella dichiarazione dei redditi relativa all’anno in cui è stata sostenuta, il contribuente può modificare la dichiarazione precompilata eliminando dai redditi assoggettati a tassazione separata l’importo del relativo rimborso.
Dal 15 aprile di ciascun anno il contribuente può verificare sul sito dell’Agenzia delle entrate, nell’area autenticata, le informazioni di dettaglio relative alle singole spese veterinarie e ai rimborsi.
Sanzioni- La conservazione nel Sistema Tessera Sanitaria dei dati riguardanti le spese veterinarie - per finalità di controllo relative alla trasmissione dei dati- dura cinque anni per consentire l'eventuale irrogazione di sanzioni per omessa, tardiva o errata trasmissione dei dati da parte dei Medici Veterinari.
Trasmissione dei dati dai Veterinari al Sistema Tessera Sanitaria- Le modalita' operative per la trasmissione telematica dei dati saranno invece stabilite con decreto del Ministero dell'economia e delle finanze, sentita l'Autorità garante per la protezione dei dati personali. Sarà questo provvedimento a definire le modalità di trasmissione dei dati da parte dei Medici Veterinari al Sistema Tessera Sanitaria. In base al DM 1 settembre 2016, sarà la FNOVI a dover "rendere disponibili" al Sistema Tessera Sanitaria gli elenchi dei Medici Veterinari.

 

Sistema tessera sanitaria-Richiesta credenziali di accesso

Circolare FNOVI n. 12/20.09.2016

Diversamente dalle procedure individuate per gli iscritti agli Albi dei medici chirurghi e odontoiatri, il Ministero dell'Economia e Finanze ha stabilito che l'invio dei dati relativi alle spese veterinarie sia preceduto dalla richiesta di credenziali per l'accesso al Sistema Tessera Sanitaria da parte dei titolari o direttori sanitari delle strutture medico veterinarie o comunque degli iscritti all'Albo. Fnovi su richiesta del MEF ha provveduto a inviare i dati relativi ai veterinari iscritti al fine di consentire le verifiche al momento della richiesta di credenziali.

Si rammenta che le sanzioni previste per il mancato invio non saranno applicate per il primo anno di entrata in vigore del provvedimento e che l'invio della documentazione fiscale può essere effettuato, sempre secondo le medesime modalità previste dal DM 31/7/2015, anche tramite soggetti a tal fine delegati.
Per eventuali dubbi o difficoltà nella richiesta delle credenziali è disponibile il Numero Verde del Sistema TS: 800 030 070

Gli adempimenti per l'invio e le specifiche tecniche sono pubblicati anche nel portale à www.fnovi.it/node/46182

Allegati della Circolare 12/2016 di FNOVI:

-      provvedimento dell'Agenzia delle entrate 15/9/2016;

-      decreto della Ragioneria Generale dello Stato 16/9/2016 (in corso di pubblicazione sulla GU), concernente le modalità di trasmissione dei dati;

-      il documento delle specifiche tecniche in corso di pubblicazione sul portale www.sistemats.it

 

CHIARIMENTI SULLE PROCEDURE DI RICHIESTA CREDENZIALI AL SISTEMA TESSERA SANITARIA

da Newsletter n. 32 del 21/09/2016

A seguito delle richieste da parte di Ordini si elencano alcune importanti precisazioni in merito alla richiesta di credenziali per la registrazione sul Sistema Tessera Sanitaria da parte dei medici veterinari. La prima attiene al termine previsto che è il 31 ottobre come chiaramente indicato al comma 4 dell'art.2 del DM RGS del 16 settembre 2016: Per le finalità di cui al presente decreto, i soggetti di cui ai commi 1 e 2 devono richiedere, entro il 31 ottobre, al Ministero dell’economia e delle finanze, tramite le specifiche funzionalità del Sistema Tessera Sanitaria, le necessarie credenziali di accesso al medesimo Sistema Tessera Sanitaria, secondo le modalità di cui all’allegato disciplinare tecnico (Allegato A: vedi sopra). Al momento il sistema non è ancora attivo, essendo in corso di validazione i dati dell'Albo Unico degli iscritti già trasmessi dalla Federazione al Ministero dell'Economia e Finanze. La procedura di richiesta di credenziali prevede che i dati inseriti dai professionisti - che come prima operazione avranno selezionato dal menù a tendina la corretta tipologia di richiedente (Iscritti agli albi dei veterinari) - saranno incrociati con quelli presenti nel database dell'Albo Unico. Si rammenta che le credenziali saranno inviate esclusivamente via PEC. In caso di dati incompleti o non coerenti, il sistema inviterà a contattare l'Ordine per correggere eventuali discordanze (es. CF o numero iscrizione all'Ordine).

Si precisa che, diversamente da quanto previsto per le strutture mediche, non sarà richiesto il numero di autorizzazione ma il numero di iscrizione all'Albo, unitamente alla Partita IVA e al Codice Fiscale. Fnovi comunicherà tempestivamente tutte le informazioni inviate dal Ministero dell'Economia e Finanze e si invita a consultare anche gli aggiornamenti pubblicati nel portale www.tesserasanitaria.it

Il numero verde 800 030070 del Sistema TS è attivo dal lunedi al sabato, dalle 8:00 alle 20:00 per fornire servizi di assistenza e accoglienza nel Sistema TS.

 

SISTEMA TESSERA SANITARIA-ULTERIORI PRECISAZIONI

DA COMUNICAZIONE FNOVI DEL 22/09/16

Senza entrare nel merito delle possibili modifiche e integrazioni che il contribuente potrà effettuare, il Decreto del Ministero dell’economia e delle finanze del 1 settembre 2016, ampliando e adattando ad altre professioni sanitarie gli adempimenti già normati lo scorso anno per le strutture mediche, ha previsto che le spese veterinarie sostenute nel corso del 2016 siano ricomprese nella dichiarazione precompilata del 2017.

Il DM 16 settembre ha dettagliato le modalità operative, le scadenze e le sanzioni per il mancato invio delle fatture ed è composto anche da un allegato con le specifiche tecniche per l’invio dei dati.

Il 1° passo, propedeutico all’invio dei dati relativi alle prestazioni erogate dai veterinari=spese veterinarie definite dal DM 289 del 06/06/2001 (Regolamento per l’individuazione delle tipologie di animali per le quali le spese veterinarie danno diritto ad una detrazione d’imposta) è la registrazione del singolo professionista/direttore sanitario/titolare di struttura ENTRO IL 31 OTTOBRE 2016 nel SISTEMA TESSERA SANITARIA.

Ad ulteriore precisazione della Circolare FNOVI n. 12/2016 in merito alla richiesta di credenziali nel Sistema Tessera Sanitaria, si ricorda che il sistema operativo (gestito da SOGEI) sta completando le attività e che il sistema sarà reso disponibile a breve. FNOVI, oltre ad aver inviato al MEF i dati non appena sono stati richiesti, ha inviato osservazioni ed ulteriori informazioni al Ministero rispetto le peculiarità della professione veterinaria per le necessarie modifiche della maschera di inserimento dei dati per la richiesta di credenziali.

Le informazioni contenute nella Circolare n. 12 restano valide, tuttavia si ricorda che sul portale tessera sanitaria vengono pubblicati quasi quotidianamente aggiornamenti o informazioni che vengono riprese sul portale della FNOVI.

Si precisa che i dati da inserire sicuramente nella maschera x la richiesta di credenziali saranno, oltre a nome e cognome, il numero di iscrizione all’Albo, la PEC (alla quale saranno inviate le credenziali), il Codice Fiscale e la Partita Iva.

I dati dovranno essere trasmessi al Sistema Tessera Sanitaria, anche tramite soggetti a tal fine delegati, secondo le modalità previste dall’Allegato A del DM 1 settembre 2016.

 

In G.U. il decreto del MEF per la trasmissione delle spese veterinarie -Specifiche tecniche e modalità operative

da Newsletter n. 33/28/09/2016

E' stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 26 settembre il Decreto 16 settembre 2016 Ministero Dell'economia e Delle Finanze Specifiche tecniche e modalità operative della trasmissione telematica al Sistema tessera sanitaria dei dati relativi alle spese sanitarie e alle spese veterinarie, ai fini dell'elaborazione della dichiarazione dei redditi precompilata da parte dell'Agenzia delle entrate. Il decreto stabilisce le scadenze per la richiesta delle credenziali al sistema Tessera Sanitaria - in attesa che il servizio sia reso disponibile – ed informa che le specifiche tecniche relative alla trasmissione telematica dei dati delle spese veterinarie al Sistema TS ai fini della dichiarazione dei redditi precompilata saranno pubblicate sul sito internet del Sistema tessera sanitaria (www.sistemats.it) da parte del Ministero dell'economia e delle finanze entro trenta giorni dalla pubblicazione del presente decreto.
Come già comunicato la scadenza per l'invio dei dati relativi alle prestazioni erogate nel corso del 2016 è il 31 gennaio 2017.

 

Mancato invio dati sistema TS: nessuna sanzione per il primo anno

da Newsletter FNOVI n. 36/19.10.16

Si rammenta che le sanzioni previste per il mancato invio dei dati fiscali delle spese veterinarie sostenute per la cura di animali legalmente detenuti a scopo di compagnia o per la pratica sportiva non saranno applicate per il primo anno di entrata in vigore del provvedimento, in base all'art.7 del DM 16/09/2016 che richiama l'art.1 comma 949, lettera e) della Legge di stabilità 2016: all'articolo 3, dopo il comma 5-bis e' inserito il seguente: «5-ter. Per le trasmissioni da effettuare nell'anno 2015, relative all'anno 2014, e comunque per quelle effettuate nel primo anno previsto per la trasmissione all'Agenzia delle entrate dei dati e delle certificazioni uniche utili per la predisposizione della dichiarazione precompilata, non si fa luogo all'applicazione delle sanzioni di cui al comma 5-bis del presente articolo, all'articolo 78, comma 26, della legge 30 dicembre 1991, n. 413, e successive modificazioni, all'articolo 4, comma 6-quinquies, del regolamento di cui al decreto del Presidente della Repubblica 22 luglio 1998, n. 322, e successive modificazioni, nei casi di lieve tardivita' o di errata trasmissione dei dati stessi, se l'errore non determina un'indebita fruizione di detrazioni o deduzioni nella dichiarazione precompilata di cui all'articolo 1».

 

730 PRECOMPILATO-TESSERA SANITARIA, SOGEI: REGISTRAZIONE ANCHE DOPO IL 31 OTTOBRE

Da AnmviOggi 21 ottobre 2016

Slitta la scadenza del 31 ottobre. A 9 giorni dal termine per le registrazioni al Sistema Tessera Sanitaria, sono ancora molti i Medici Veterinari senza le credenziali di accesso.
In alcuni casi, l'assistenza del sito tesserasanitaria.it ha fatto sapere che potranno essere necessari fino a 30 giorni per perfezionare l'abilitazione di ciascun richiedente. Arriva opportuna la comunicazione di Sogei (che gestisce la piattaforma digitale per conto del Ministero delle Finanze) che la richiesta di credenziali sarà possibile anche dopo il 31 ottobre per includere i professionisti Iscritti in data successiva alla trasmissione dellAlbo Unico". Malgrado ritardi e disfunzioni, la Fnovi rende noto che secondo la Sogei, "i medici veterinari sono in percentuale la professione più attenta agli adempimenti". A breve è previsto un incontro fra Fnovi e Sogei per fare il punto della situazione relativa alle richiesta di credenziali, risolvere alcune criticità segnalate e per attivare anche un sistema di aggiornamento dati da parte di utenze abilitate. Nel frattempo, la Federazione invita i Veterinari -"per casi di particolare complessità" ad inviare una richiesta a info@fnovi.it "specificando tutti i dati utili per inquadrare il problema e permetterne la risoluzione".
La registrazione al Sistema TS è preliminare e necessaria alla trasmissione dei dati fiscali delle spese veterinarie detraibili. I dati confluiranno nella dichiarazione dei redditi precompilata del 2017 intestata ai cittadini/clienti che abbiano sostenuto spese ammissibili al beneficio fiscale (spese veterinarie sostenute per la cura di animali legalmente detenuti a scopo di compagnia o per la pratica sportiva. La detrazione d'imposta non compete, in ogni caso, per le spese veterinarie sostenute per la cura di animali destinati all'allevamento, alla riproduzione o al consumo alimentare e di animali di qualunque specie allevati o detenuti nell'esercizio di attività commerciali o agricole né in relazione ad animali utilizzati per attività illecite). I Veterinari - una volta abilitati al Sistema TS - dovranno inviare, entro il 31 gennaio 2017, i dati delle spese sostenute dalla clientela dal 1 gennaio 2016.

 

TESSERA SANITARIA: ALCUNE PRECISAZIONI

da Newsletter n. 38 FNOVI del 02/11/2016

Appena superata la scadenza indicata per la richiesta di credenziali al sistema TS (31 ottobre) Fnovi desidera elencare alcune precisazioni che sono state anche oggetto di richieste da parte degli Iscritti all'Albo. Nei prossimi giorni con l'attività di riscontro delle richieste ricevute via email proseguirà anche la pubblicazione e la condivisione di informazioni utili ai medici veterinari che sono state e saranno oggetto di chiarimento con Sogei e l'Agenzia delle Entrate. Sogei sta effettuando le verifiche, propedeutiche all'invio via PEC degli esiti delle oltre 6000 richieste pervenute, che richiederanno almeno un paio di settimane. In caso di esito positivo saranno inviate le credenziali, in caso di esisto negativo verrà richiesto all'iscritto di contattare Fnovi - info@fnovi.it 

Qualora Sogei non fosse nella disponibilità di raggiungere l'Iscritto, ad esempio in caso di PEC non attiva o errata, invierà a Fnovi i nominativi dei medici veterinari che saranno quindi contattati tramite email da parte di Fnovi che prevederà in copia conoscenza anche l'Ordine di iscrizione per eventuali aggiornamenti o correzioni dei dati contenuti nella scheda anagrafica.
Alcune difficoltà sono state incontrate nel caso di richieste da parte di singoli Iscritti che hanno inviato richiesta con il proprio CF per PIVA diverse.
Sogei precisa che le credenziali, una volta ricevute, potranno essere utilizzate per accedere alla sezione personale e riservata del Sistema TS dove sarà possibile censire altre PIVA e adempiere all'obbligo di trasmissione dei dati fiscali entro il 31 gennaio 2016. Le istruzioni dettagliate per tutte le funzioni saranno comunicate non appena disponibili.

 

TESSERA SANITARIA: RICHIESTE CREDENZIALI ED ESITO VERIFICHE ED ATTIVITÀ

da Newsletter FNOVI n. 39/09.11.16

Sono 693 le richieste di credenziali che presentano dati non corretti o non coerenti con quelli contenuti nell'Albo Unico: è questo il dato che la Sogei ha comunicato alla FNOVI. Tra gli errori più frequenti ci sono l’inserimento di indirizzi di posta elettronica non certificata oppure Codici Fiscali errati. Per consentire ai veterinari di effettuare una nuova richiesta, laddove necessario, la Federazione Nazionale ha inviato agli Ordini un file dettagliato invitandoli a contattare gli iscritti coinvolti dalla errata registrazione e le attività da svolgere.

 

Sistema Tessera Sanitaria – Invio credenziali: La situazione ad oggi e altre informazioni utili

da www.fnovi.it 23/11/2016

Mentre prosegue l'invio delle credenziali per l'accesso al sistema TS da parte dei veterinari, si integrano le informazioni finora pubblicate. Sogei ci informa che con l’invio degli scarti, tutte le comunicazioni fatte negli ultimi giorni dai veterinari a Sistemats di richiesta di cancellazione per registrazione errata, si intendono effettuate, anche se non riceveranno mail di risposta. La nuova richiesta di credenziali potrà essere effettuata da lunedì 28 novembre, prestando la massima attenzione al momento della compilazione del form. Gli Iscritti all'Albo dei medici veterinari che hanno digitato dati errati o che avevano una casella di PEC attiva sono stati contattati dai rispettivi Ordini di iscrizione o lo saranno a breve con i dettagli dell'errore/problema. Sogei sta inviando le comunicazioni delle richieste con esito negativo. Le credenziali potranno essere utilizzate anche per censire (= aggiungere) altre PIVA. Tutte le informazioni per la corretta gestione del profilo utente saranno pubblicate sul portale TS quando la funzione sarà attivata.
Si ricorda che l'articolo 4 del DM 1 settembre 2016 prevede che, per semplificare gli adempimenti dei contribuenti, i dati fiscali inviati tramite sistema TS siano esclusi dagli obblighi delle Comunicazioni telematiche alla Agenzia delle Entrate ( Art. 21 della Legge 30 luglio 2010 n. 122) cd. spesometro.
MEF ha precisato che
- le strutture medico veterinarie organizzate in forma giuridica di società (s.r.l., stp, ecc) il cui rappresentante legale è un medico veterinario, non hanno l'obbligo in quanto non rientrano tra coloro che sono autorizzate ai sensi del 8 ter della legge 502 del 1992.
Comunque essendo nel caso specificato il rappresentante legale un medico veterinario, lo stesso ha facoltà di inviare i documenti emessi dalla società relativamente alle spese veterinarie, comunicando in fase di accreditamento, la Partita Iva della Società di cui egli è rappresentante legale (stessa gestione degli studi associati, vedi Faq relativa su SistemaTS);
- le strutture medico veterinarie organizzate in forma giuridica di società il cui rappresentante legale non è un medico veterinario non hanno obbligo di invio.
Le strutture veterinarie, anche se organizzate in forma societaria, non devono fare richiesta di credenziali tramite la funzionalità prevista per le strutture autorizzate e in ogni caso non devono utilizzare le eventuali credenziali ricevute.
La facoltà di opposizione alla trasmissione dei dati fiscali - art. Articolo 4 DM 16 settembre 2016 - Opposizione da parte dell'assistito alla trasmissione dei dati delle spese sanitarie di cui all'articolo 2, comma 1- non è contemplata per le prestazioni medico veterinarie in quanto previste nell'articolo 2 comma 2.
Trasmissione dati fiscali
Oltre all’inserimento puntuale, è possibile inviare tutti i documenti fiscali emessi, raccolti in un file xml che può essere inviato con le credenziali in possesso del medico/professionista utilizzando un canale web service messo a disposizione dal Sistema TS. Le specifiche tecniche per la predisposizione del client d’invio sono in allegato

http://www.fnovi.it/sites/default/files/730%2BSpese%2BSanitarie%2B-%2BWS%2BAsincrono%2B-%2BInvio%2Bdati%2Bdi%2Bspesa%2B%2Bsanitaria%2B%2819%2Bsettembre%2B2016%29.pdf

Nella sezione Documenti di progetto e specifiche tecniche del portale TS (http://sistemats1.sanita.finanze.it/wps/content/Portale_Tessera_Sanitaria/STS_Sanita/Home/Sistema+TS+informa/730+-+Spese+Sanitarie/730+-+Spese+Sanitarie+-+Documenti+di+progetto+e+specifiche+tecniche/) è pubblicato il file - Specifica Intervento Tradizionale informa che 1. un'apposita applicazione web resa disponibile dal sistema TS, disponibile sul sito www.sistemats.it, per l'inserimento dei dati di ogni singolo documento fiscale comprensivo delle voci di spesa: ogni professionista nell’area riservata ha a disposizione la funzione per l’inserimento delle proprie fatture/ricevute,
Le istruzioni operative sono disponibili nel documento pubblicato in data 3/10/2016 Sistema tessera sanitaria 730 – Istruzioni operative per gli iscritti agli albi professionali degli psicologi, infermieri, delle ostetriche ed ostetrici, dei tecnici sanitari di radiologia medica e dei medici veterinari:

http://sistemats1.sanita.finanze.it/wps/wcm/connect/9f63514a-ffb6-4d9a-bc4a-79a6d4a7e71d/730+Spese+Sanitarie+-+Istruzioni+Operative+-+Albi+Professionali+%2830+set+2016%29.pdf?MOD=AJPERES&CACHEID=9f63514a-ffb6-4d9a-bc4a-79a6d4a7e71d

 

ESTESA AL 9 FEBBRAIO LA SCADENZA PER L'INVIO DEI DATI AL STS

da Comunicato stampa dell'Agenzia delle Entrate del 25/01/2017

C’è tempo fino al 9 febbraio 2017 per l’invio al Sistema Tessera Sanitaria dei dati relativi alle spese sanitarie, dunque più giorni a disposizione rispetto alla scadenza prevista del 31 gennaio. La proroga riguarda ovviamente anche i veterinari, che da quest’anno sono tenuti all’invio al Sistema Tessera Sanitaria dei dati relativi alle spese veterinarie. L’estensione del termine, dal 31 gennaio al 9 febbraio, va incontro alle esigenze rappresentate dalle categorie tenute all’invio dei dati per il primo anno e all’esigenza di fornire ai contribuenti un 730 precompilato con un maggior numero di spese mediche.

 

 

HOME